Asparagi: quand’è il periodo? Calorie, proprietà e controindicazioni

2 weeks ago

Primavera vuol dire profumo di asparagi e di nuove primizie colorate che possono rallegrare la vista ed il palato. L’asparago è tra quegli ortaggi non sempre amati per il loro gusto e per le loro proprietà depuranti e detossinanti che dopo il consumo portano all’evacuazione di urina dall’odore cattivo frutto proprio della pulizia dei reni e dell’apparato urinario dunque poco gradevoli ma molto molto utili, un po’ come tutte le verdure amare. Gli asparagi possono essere, oltre al classico verde, anche bianchi e viola, un ortaggio, come già detto, particolarmente versatile che si adatta benissimo non solo ai primi piatti ma anche ai secondi diventando un attimo contorno. La coltivazione di questo particolare ortaggio nacque nell’antica Asia minore ed inizialmente, particolarmente famoso ed apprezzato dagli imperatori romani, diventando ingrediente di piatti francesi, inglesi ed americani, cucine della quale ancora oggi è alimento principe. Come già accennato, l’asparago protagonista della stagione primaverile, esso può essere già disponibile parto ortofrutta nelle ultime settimane di marzo fino alla fine di maggio anche se il miglior periodo di raccolta è proprio questo di maggio. L’asparago necessita di ampi terreni molto soleggiati e ben drenati che mantengano temperature regolari durante tutto l’anno.

Calorie, proprietà e controindicazioni

L’asparago ottimo nelle diete ipocaloriche ricchissimo di fibre e vitamine, povero di grassi eh poverissimo di calorie infatti 100 grammi di asparagi contengono solo 22 kcal. Particolarmente buono il contenuto di fibre e di vitamina soprattutto vitamina C, vitamina B9 e vitamina B12, elementi indispensabili per una normale mobilità intestinale. Naturalmente privi di colesterolo e con un valore glicemico particolarmente basso, sono ottimi per tutti coloro costretti a seguire delle diete particolari come i diabetici o gli ipertesi e coloro che hanno problemi di colesterolo poichè i loro elementi nutrizionali sono eccellenti e raccomandati. Come già detto sono un saggio molto sfavorevole però anche questi, come ogni alimento posseggono degli effetti collaterali e delle controindicazioni ad esempio sono sconsigliati come alimento pasti serali poiché hanno un forte potere euforico quindi non sono particolarmente indicati per coloro che soffrono di disturbi del sonno, sconsigliati anche a coloro che hanno problemi o patologie riguardanti il sistema renale. Per ultimo l’asparago può provocare meteorismo e flatulenza e dunque un consumo massiccio qua portare ha dei disturbi dell’ apparato digerente dunque la loro assunzione è da moderare. Un prodotto che mantiene comunque inalterate le sue proprietà sia se acquistato fresco che surgelato così da essere tranquillamente consumato in qualunque periodo dell’anno.

Vale