Biotite: caratteristiche, lavorazione e utilizzi

3 months ago

La biotite è un bellissimo minerale che appartiene al gruppo delle miche ferromagnesiache ed i cristalli di biotite si presentano sotto forma pseudo esagonali ed il loro colore è sul nero e rossiccio. Di biotite vi sono moltissime varietà ma le più diffuse sono quella di colore nero, che porta il nome di lepido melano e contiene ferro bivalente e trivalente e l’altra è la siderofillite, ricchissima di ferro trivalente.

Un minerale con un’importantissima componente derivante dalle rocce intrusive ed effusive. Il nome che le venne conferito, ossia biotite, venne scelto da Johann Friedrich Ludwig Hausmann, che si ispirò ed omaggiò il fisico francese Jean-Baptiste Biot che nell’anno 1816, si era dedicato alla paziente ricerca delle proprietà ottiche.

Caratteristiche

Le caratteristiche che contraddistinguono la beauty te sono la struttura molecolare e gli acidi. Per quanto riguarda struttura molecolare, al centro del minerale posto un atomo di silicio da atomi di ossigeno, questa particolare disposizione va a formare un reticolato esagonale in maglie indefinite.

Minerali come il ferro, Il manganese il magnesio invece fasti al centro di un ottaedro a sua volta posto centro di tetraedri a doppio strato quasi a formare un pacchetto al cui interno i legami tra queste sostanze sono molto forti. Per quanto riguarda gli acidi, la biotite è attaccabile dall’ acido solforico a caldo mentre quelle varietà di biotite che al loro interno hanno una grande composizione ferrosa possono essere attaccate anche dall’acido cloridrico.

Lavorazioni

La biotite, insieme ad altri minerali, fa parte della famiglia delle “miche”, caratterizzati da una struttura stratificata che si sfalda molto facilmente. Le miche vengono quindi utilizzate come isolanti, poichè particolarmente indicate per isolamenti termici ed elettrici oppure essere utilizzate per creare oggetti d’arredo come paralumi, tubi per lampade o oggetti da lavoro come occhiali protettivi.

Un’altra funzione delle miche, è quella di essere impiegati nella realizzazione di cosmesi decorativa poiché mescolati tra loro possono essere impiegati per ottenere moltissimi colori. Addirittura, alcune aziende produttrici di dentifricio, impiegano le miche per nelle paste per il lavaggio dentale sfruttando il loro potere abrasivo.

Utilizzi

Come già accennato in precedenza, la biotite fa parte delle miche, nello specifico i cristalli di biotite vengono lavorati ed impiegati nella fabbricazione di isolanti termici, elettrici e condensatori. Dato che si parla di un minerale con scarsa rilevanza a livello industriale, viene spesso utilizzato per rilevare le informazioni sulla genesi delle rocce in cui il minerale viene ritrovato.  Storicamente, si hanno tracce dell’utilizzo della biotite, all’epoca della grande guerra dove era impiegato nella costruzione dei vetri delle lanterne.

Vale