Bonus babysitter: cosa prevedono e quando possono essere utilizzati?

2 months ago

Come per l’anno 2019 anche 2020 rimane in attesa conferma del bonus baby sitter, che consente  alle mamme che decidono di rinunciare al congedo parentale, di ricevere un voucher per il pagamento dei servizi di baby sitting ed in base alle ultime notizie legge di bilancio il beneficio sarà prorogato anche per l’anno 2020.

Cosa prevedono

Come è già stato  detto nell’introduzione, i voucher  vengono riconosciuti a tutte quelle madri, che rinunceranno al congedo parentale per ritornare al lavoro, comunque dell’aiuto in casa di una baby-sitter insieme a questo vi potrà essere anche il contributo per il pagamento dell’asilo nido. L’INPS elargirà il pagamento  mensile di questo servizio per un valore massimo pari ai €600 mensili.

Questo tipo di bonus è stato introdotto dalla legge Fornero nella riforma del Mercato del Lavoro conosciuto a tutte quelle madri che decidono aderire alla maternità facoltativa. Questo tipo di contributo verrà elargito alle madri per un massimo di 6 mesi e 3 se esse sono lavoratrici autonome. Questo tipo di bonus viene erogato in forma di buoni e possono essere utilizzati per pagare la baby-sitter o l’asilo nido in cui si sceglie iscrivere il proprio figlio.

Per quanto riguarda categoria delle lavoratrici part-time, il contributo mensile riproporzionato in base all’orario di lavoro e dunque non sarà pari ai €600 precedentemente menzionati. Come ogni richiesta anche per il bonus baby sitter la lavoratrice interessata dovrà presentare una domanda che le riconosca il suddetto contributo.  Dunque verranno richiesti :

  • i propri dati anagrafici e quelli di residenza o domicilio insieme ad un numero telefonico a cui si può sempre essere raggiungibili ed un indirizzo di pec, per poter ricevere le informazioni da parte dell’INPS.
  • i dati del padre biologico insieme a quelli del datore di lavoro dello stesso ed i periodi di congedo parentale di cui questo ha influito.
  • i dati del minore interessato.
  • I periodi di congedo parentale cui si è già usufruito.
  • Il beneficio prescelto e le mensilità di durata tutto. Bisognerà quindi indicare anche la struttura in cui verrà iscritto il figlio, nel caso in cui il bonus venga destinato ad un asilo nido, o che si usufruirà di una baby-sitter.
  • I dati della propria azienda o comunque del proprio datore di lavoro oppure in caso di lavoro autonomo bisognerà dichiarare di non avere un datore di lavoro.

 

quando possono essere utilizzati

Il bonus 2019 può essere utilizzato ancora essere utilizzato fino al 2020, Infatti per quanto riguarda il bonus baby-sitter, i voucher potranno essere scrivi famiglia ed essere spesi fino al 28 febbraio del 2020.  Per quanto riguarda invece il bonus per l’asilo nido  esso potrà essere speso alla fine di luglio 2020.

Vale