apprendimento

Certificazione b.e.s: che cos’è? A cosa serve? Chi la redige?

La scuola è uno degli enti più importanti per la cultura generale. Tutti hanno il diritto e il dovere di poter frequentare ambienti che consentono di aumentare la propria cultura e quindi diventare soggetti consapevoli nella società.

Su queste basi sono state poi formate le nuove richieste per il sostegno di soggetti che hanno difficoltà nell’apprendimento, con la presentazione della Certificazione b.e.s.

Coloro che sono affette da forme diverse di cognizione d’apprendimento, come ad esempio coloro che soffrono di DSA, tra cui la dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia. Questi sono problemi frequenti, ma poi ci sono perfino altre forme di disabilità o di problemi culturali e svantaggio sociale.

Apprendimento con problemi di DSA

Grazie proprio alle nuove tecniche di didattica e ad una maggiore conoscenza dei problemi, si calcola che a soffrire di problemi di DSA sia circa il 15% della popolazione italiana. Una cifra importante che ogni anno si stabilizza in questa percentuale.

Vero è che alle volte si parla di forme molto leggere ed altre gravi, ma risolvibili entro i primi 10 anni del bambino. La Certificazione b.e.s nasce proprio per “obbligare” le scuole ad avere dei supporti didattici o di sostegno per i bambini che devono seguire il programma.

La Certificazione b.e.s deve essere presentata al momento della iscrizione è il genitore potrà poi valutare i risultati che si hanno durante l’anno.

Certificazione b.e.s per svantaggio sociale

Il fenomeno dello svantaggio sociale nasce dalla popolazione che ha una base bassa di cultura o che vivono in povertà. Purtroppo sono molte le famiglie che vivono in povertà e dove andare a scuola potrebbe essere costoso.

La Certificazione b.e.s è quindi utile sia perché si ha un sostegno per i bambini e ragazzi che devono recuperare e stare al passo con gli altri studenti. Solo che si ha un sostegno perfino per avere il materiale scolastico, come ad esempio avere dei libri, quaderni e penne. In questa condizione è fondamentale avere il Certificazione b.e.s.

Come avere la Certificazione b.e.s?

Questa è una domanda che si fanno molti genitori. Alcuni di essi sono a conoscenza dei problemi di apprendimento dei figli e quindi possono informarsi, in fase di prescrizione, quali sono i documenti da presentare. A questo punto si potrà avere la Certificazione b.e.s tramite il piano didattico di sostegno, che ogni scuola deve avere.

Altre volte si scopre di problemi di DSA durante l’anno. Qui è la scuola che valuta il rendimento dell’alunno, informa poi i genitori e si passa alla Certificazione b.e.s.

Come detto grazie alle nuove forme di didattica i problemi di DSA sono risolvibili in modo totale.