Chi ha scritto cenerentola?

3 months ago

Cenerentola è una delle favola più conosciute al mondo, non solo perché si trova nella maggior parte dei libri per bambini, ma anche per il film della Disney, uscito nel 1950 e che viene visto ancora oggi. Ma chi è l’autore di questa storia?

Charles Perrault

La favola di Cenerentola, come la maggior parte di queste storie, ha origini molto antiche. Sembra, infatti, che una delle sue prime versioni sia di origine egiziana, risalente alla XXVI dinastia (672-525 a.C.).

La versione più nota, di sicuro, è quella di Charles Perrault (1628-1703), che inserì questa favola ne I racconti di mamma Oca, pubblicato nel 1860, insieme ad altre favole, come Pollicino o La bella addormentata.

Perrault nacque a Parigi, in una famiglia alto-borghese (suo padre era avvocato e suo fratello divenne medico ed architetto). Frequentò delle buone scuole e si laureò in legge, per poi lavorare nei servizi statali. In seguito, partecipò alla fondazione dell’Accademia delle Scienze e al restauro dell’Accademia della Pittura.

Nel 1663, venne nominato segretario a vita dell’Académie des Inscriptions et Belles-Lettres, e in seguito scrisse i suoi racconti. Sembra che alcune delle sue storie, come quella di Cenerentola, le abbia riprese dalle opere di Giambattista Basile.

Nel 1875, alcune delle sue favole vennero tradotte dal francese all’italiano, grazie a Carlo Collodi, che le inserì nella sua antologia, I racconti delle fate.

Altri scrittori e altre versioni

Ad aver scritto altre versioni della favola di Cenerentola, sono stati Giambattista Basile (già sopracitato) e i fratelli Grimm. Il primo scrisse La gatta Cenerentola nel 1634-1636 (insieme ad altre storie nel suo libro postumo Lo cunto de li cunti) che, ufficialmente, è la prima versione scritta di questa fiaba.

La versione dei fratelli Grimm, invece, forse è una versione più “umana”, in quanto Cenerentola non viene aiutata da una fata ma da un uccello, e il ballo si protrae non per una notte sola ma per tre, e le scarpette non sono di cristallo, bensì dorate.

Gli elementi della Cenerentola dei Grimm, sembra che siano stati ripresi nel film Into the woods, del 2014, dove le scarpette d’oro sono tra gli oggetti richiesti da una strega ad un panettiere e sua moglie, per spezzare una maledizione di famiglia.

Ci sono molte altre versioni di questa favola, scritte per spettacoli, teatrali, balletti e film, animati e non. Una delle più recenti, risalente al 2015, è un remake della versione disneyana del 1950, diretto da Kenneth Branagh, in cui Ella (così viene chiamata in alcune trasposizioni), è interpretata da Lily James.

Claudia