Costo cambio frizione, quando sostituirla, perché e a chi affidarsi

2 months ago

La frizione è una delle parti meccaniche di un veicolo più importanti per il suo funzionamento, più precisamente per il sistema di trasmissione che consente alle ruote di muoversi. In presenza di una rottura del sistema di frizione si rende necessario un pronto intervento per provvedere alla sua sostituzione. Ma quando cambiare la frizione, perché sostituirla e a chi affidarsi? Andiamo ad approfondire la questione in questa guida odierna.

Come funziona la frizione

La frizione è una parte fondamentale del sistema di trasmissione di un veicolo. Nelle auto tradizionali la frizione si trova posizionata sulla parte sinistra della leva della pedaliera, grazie alla quale avviare il motore e cambiare le marce di percorrenza. Nei modelli di ultima generazione, dotati di cambio automatico, la frizione non si trova più presente nelle leve associate alla pedaliera ma si trova comunque equipaggiato all’interno dei sistemi meccanici.

Nella maggior parte dei casi la frizione è una parte meccanica a forma di disco, la quale viene collocata nello spazio tra il motore e la trasmissione. Alla base delle sue funzionalità si trova il cambio delle marce, andando ad interrompere in modo momentaneo la forza motrice senza spegnere il motore del mezzo. Nel periodo di sospensione della forza motrice può avvenire il cambio della marcia a seconda delle necessità di diminuzione o aumento sulla velocità di percorrenza.

La frizione a disco viene ricoperta da entrambi i lati con un materiale specifico in grado di provocare l’attrito necessario al suo funzionamento. La struttura meccanica si presenta inoltre ricoperta di un secondo disco sulla parte anteriore e un diaframma radiale montato nel mezzo.

Tipologie di frizione

La frizione può presentarsi in differenti tipologie come la versione di frizione a secco dove varie componenti meccaniche restano esposte all’aria; la versione di frizione in bagno d’olio dove la parte che permette l’attrito viene immersa all’interno di una sostanza lubrificante e la versione di frizione a centrifuga presenti soprattutto sugli scooter, dove le componenti trovano alloggio su due perni.

Guasti alla frizione e costi

Uno dei guasti più diffusi della frizione è il rischio di bruciare la parte meccanica, diffuso soprattutto tra i guidatori che tendono a non sollevare mai completamente il piede dal pedale durante i cambi di marcia. Anche lo sforzo di traino eccessivo di un altro veicolo può causare danni alla frizione. Per sostituire la frizione, in presenza di un malfunzionamento o danno irreversibile, bisogna rivolgersi esclusivamente alle officine presenti sul territorio. I costi per la riparazione o sostituzione della frizione variano a seconda del danno, da un minimo di 150 euro, fino ad un massimo di 500 euro.

Serena B.