studiare

Dipartimento fisica: dove si trova la sede di quello dell’Università Sapienza? Che corsi offre?

Il dipartimento di Fisica della Sapienza di Roma si trova nella capitale e dá una formazione completa che prevede una laurea triennale e in aggiunta volendo una laurea specialistica, in grado di formare lo studente in particolar modo su curricula differenti in base alla scelta e quindi su: fisica, astrofisica o fisica applicata.

Dipartimento di Fisica de La Sapienza

Il dipartimento di Fisica de La Sapienza di Roma si articola in tre differenti curricula che lo studente dovrà scegliere all’inizio del suo corso di laurea e che si formeranno in ambiti più specifici. Lo studente può decidere di indirizzare il proprio interesse sul curriculum di fisica, astrofisica oppure fisica applicata.

La laurea in fisica fornisce una preparazione generale di base che poi consentirà, sia di proseguire negli studi delle lauree magistrali, sia nell’inserimento nel mondo del lavoro.
Il corso di laurea triennale può essere intrapreso da chi ha un diploma di scuola superiore secondaria di durata quinquennale.

Proprio per capire il livello a cui si trova lo studente è necessario sostenere un esame in ingresso obbligatorio, ma che non comporta nessun tipo di selezione. Esso semplicemente dá agli insegnanti una risposta in più riguardo alla conoscenza delle future classi. La laurea in fisica fa parte della classe di laurea L 30 di scienze e tecnologie fisiche.
Il corso triennale si pone come obiettivo unico la formazione di competenze in diversi ambiti disciplinari. Per tutti e tre i curricula indipendentemente dalla scelta si dovranno formare delle conoscenze matematiche, informatiche e chimiche che verranno acquisite in particolar modo nei primi due anni di corso. Inoltre verranno verificate le conoscenze di lingua inglese anche e soprattutto per un futuro lavoro.

I diversi curriculum

Nel caso si scelga il curriculum di fisica, il percorso prevede l’acquisizione di ulteriori competenze di carattere numerico, di materia condensata e fisica nucleare, nonché di elettronica.

Nel caso si scelga fisica applicata è possibile acquisire ulteriori conoscenze nell’ambito della fisica e più nello specifico e quindi nella applicazione della fisica più semplice.

Nel caso dell’astrofisica si formeranno competenze più specialistiche nel campo di astrofisica e astronomia e quindi si abbraccia un’idea probabilmente un po’ più precisa anche di dove ci si rivolgerà per una laurea magistrale, che quindi andrà a probabilmente a limitare il campo della Fisica, ma si concentrerà sulla specializzazione in queste materie.

Chiaramente quando si sceglie questa tipologia di indirizzo, la Fisica e tutte le sue applicazioni di base sono senza dubbio le stesse e la differenziazione riguarda alcune materie più specifiche. Materie che vengono tutte evidenziate dal piano di studi consultabile sul sito, dove si trovano tutte le informazioni relative ai corsi.

Il sito permette infatti di consultare tutti i corsi che fanno parte della laurea e anche di vedere gli orari delle lezioni. In questo modo già prima di iscriversi, si avrà un idea di quale sarà l’impegno e anche la distribuzione delle ore del corso. Il sito offre tutte le informazioni necessarie e permette di interagire ed eventualmente da la possibilità di avere informazioni.