Glicemia bassa in gravidanza: sintomi, cause e trattamenti

3 weeks ago

In gravidanza ‘è di fondamentale importanza essere costantemente seguiti dal proprio medico, questo perché il corpo della gestante subisce varie alterazioni ed una di queste può essere un aumento o una diminuzione della glicemia e questo è definito come diabete gestazionale. Non è assolutamente da confondersi con il diabete di tipo 1 o 2 ed è assolutamente passeggero.

È importante ad ogni piccola variazione fisica che si riscontra, informare il proprio ginecologo che si curerà di inviarvi da uno specialista o vi prescriverà delle analisi ematiche così da poter capire se tutto è nella norma o meno. Non si dovrà mai sottovalutare nessun sintomo che possa sembrare sospetto poiché, di un rapido riscontro, ne gioverà la salute della mamma ma soprattutto del nascituro.

Sintomi

I sintomi della variazione glicemica, nella normalità o in gravidanza sono di diverso tipo e si va da un aumento della sete e della minzione, perdita di peso repentina, sensazione di nausea a volte accompagnata dal vomito, possibili infezioni ed anche disturbi alla vista, come potrebbe essere la difficoltà nel mettere a fuoco le immagini od anche lo sdoppiamento delle stesse. Questi sintomi provocano un rapido senso di confusione, ci si sente stanchi e come se non si riuscisse più ad elaborare o fornire informazioni, come se in testa vi fosse un grande caos ingestibile.

Cause

Le cause sono da imputarsi al cambiamento ormonale che colpisce la gestante ed alla necessitò di fornire glucosio anche al feto in crescita. Inoltre gli ormoni della placenta vanno in contrasto ed ostacolano la produzione di insulina provocando così per prima cosa una resistenza chiamata per l’appunto Insulina resistenza che porta ad un aumento dei livelli di glucosio che non viene più smaltito correttamente portando così al diabete gestazionale. Quando si parla di glicemia bassa, la causa può essere derivata da un’alimentazione scorretta a cui vengono a mancare gli zuccheri, altre volte può essere da imputare all’assunzione di alcuni farmaci.

Trattamenti

Diagnosticare il diabete gestazionale, è semplice, pochi esami tra cui quello ematico e la curva glicemica e subito si avrà un chiaro quadro del problema. Da qui in poi il diabete gestazionale andrà accuratamente trattato a partire da una dieta ben bilanciata, un po’ di sport dopo ogni pasto ed evitare alcuni alimenti che possano creare forti scompensi glicemici. Nei casi più articolari potrebbe essere consigliata la somministrazione di insulina. Seguendo poche semplici regole ed i consigli del medico, non si avrà difficoltà a gestire la cosa.

Vale