Guida con patente sospesa: conseguenze e come riprenderla

2 weeks ago

Secondo l’ordinamento giuridico italiano se si eseguono infrazioni al codice della strada può essere previsto un ritiro della patente da parte delle forze dell’ordine; il ritiro della patenta porta ovviamente a non poter guidare per un lungo periodo di tempo fino a raggiungere i due anni nei casi più gravi. Il documento viene immediatamente ritirato e nelle due settimane successive, gli organi preposti passeranno al vaglio la sospensione decidendo, in base all’infrazione, di convalidarla o di restituire il documento al legittimo proprietario. Durante la sospensione della patente è assolutamente vietato guidare.

Conseguenze della guida con patente sospesa.

Come già affermato in precedenza è severamente vietato guidare un qualsiasi autoveicolo nel periodo di sospensione della patente poiché si potrebbe incorrere in pene più severe come:

  • Sanzione pecuniaria dai 2050 euro agli 8202 euro
  • La revoca del documento
  • Fermo del veicolo tramite sequestro o addirittura la confisca si caso di recidiva.

Sicuramente la più grave tra le pene è la revoca della patente, che consiste nella completa cancellazione del documento, ritrovandosi così che se non la si fosse mai presa e per poterla conseguire nuovamente si dovranno attendere due anni. Durante alcuni periodi di sospensione, il prefetto potrebbe concedere al proprietario, dei permessi di 5 giorni validi solo per potersi recare sul posto di lavoro e da questo nuovamente a casa. Nel caso si venissi sorpresi a violare il permesso, le forze dell’ordine saranno costretti a procedere con la revoca del documento, oltre a ciò questo tipo di permesso potrà essere richiesto solamente una volta.  In alcuni casi, la sospensione può avvenire per revisione, in questo caso, l’interessato deve sottoporsi entro trenta giorni a specifiche visite mediche o a nuovi esami di guida. Nel caso in cui si venga sorpresi alla guida in fase di revisione si incorrerà in:

  • Sanzione pecuniaria dai 168 euro ai 673 euro
  • Revoca del documento

 

Cosa fare per riprendere la patente

Generalmente la sospensione del documento di guida è disposto dal prefetto che comunicherà la disposizione alla motorizzazione civile, dunque una volta che il tempo di sospensione si sarà concluso, per riavere la patente sarà necessario contattare l’ufficio interessato della pratica e chiedere se il documento è pronto per essere ritirato. Nel caso in cui dopo la sospensione sopraggiunga la revoca, sarà necessario attendere due anni e dopo, rivolgendosi sempre agli uffici di competenza e ad un’autoscuola, effettuare nuovamente gli esami orali e pratici per l’ottenimento della nuova patente.

Vale