Investire in borsa: il punto di vista di tradingcenter.it

1 week ago

Investire in borsa è un’operazione a cui si interessano sempre e sempre più persone, anche non necessariamente esperti. Le prospettive di un settore lavorativo in pieno sviluppo e con modalità completamente innovative non possono affatto lasciare indifferenti: la prospettiva di un lavoro che non ti vincola ad un luogo particolare, ma che può essere comodamente condotto da casa, o in viaggio, sono estremamente seducenti.

Tuttavia, si tratta sempre e comunque di un lavoro che necessita di un’adeguata preparazione: cose da sapere, stereotipi da superare, pregiudizi da abbandonare; il mondo del trading online, specialmente nel mercato azionario, comporta la trasformazione delle prospettive tradizionali circa il mondo finanziario.

La pratica guida di tradincenter.it aiuta a orientarsi nelle trasformazioni del nuovo millennio.

Mondo finanziario e mondo economico

Una prima fondamentale distinzione da dover necessariamente fare per poter investire in borsa con successo è quella tra sviluppo economico e mercati finanziari: non sempre il primo implica risultati simili nel secondo.

Lo sviluppo economico di un paese deriva da fattori che, sicuramente, sono collegati al mondo finanziario, ma che non si riflettono immediatamente su quello. Un paese può benissimo essere caratterizzato da una crescita economica positiva ma da un mercato azionario poco appetibile. È il caso, ad esempio, della Francia, che, nonostante tassi di crescita economica positivi, continua ad essere caratterizzata da un mercato azionario difensivo ed equilibrato.

La crescita economica di un paese, difatti, dipende da fattori che, sebbene si riflettono sul mercato azionario, non ne copiano affatto i risultati: il mercato azionario dipende, infatti, fortemente dalla tipologia di beni che costituiscono l’economia di un paese, ognuno con un proprio ciclo di rivoluzione, tempistiche particolari e un comportamento peculiare, mentre a livello economico questi fattori hanno un’influenza marginale: assai più importante è il peso dell’azienda rispetto al suo andamento in borsa.

Un’azienda, infatti, può ricavare profitti finanziari non soltanto attraverso la compravendita delle azioni, ma anche delle obbligazioni, e spesso le sue quotazioni differiscono enormemente da borsa in borsa, in base anche e soprattutto al paese nel quale è ufficialmente registrata.

Per tal motivo, la crescita economica di un paese non è garante della forza del proprio mercato finanziario, ed è assai utile analizzare entrambi i fenomeni prima di giungere a conclusioni affrettate

Azioni e obbligazioni: quali scegliere?

Un’altra fondamentale distinzione da tenere a mente è quella tra azioni, ovvero titoli rappresentativi di una quota di proprietà della società, e obbligazioni, o bond, ovvero titoli di credito, ripartizioni di un debito societario messe in vendita.

Le azioni sono caratterizzate da una diretta influenza positiva sulla società, nella misura in cui esse le permettono di avere a disposizione un capitale finanziario supplementare per accelerare i propri processi di crescita. Il profitto deriva direttamente dalla crescita o decrescita della loro quotazione, e viene distribuito agli azionisti della società in occasione dei dividendi.

I bond, o obbligazioni, invece, sono titoli di credito, che permettono all’investitore di ricavare profitto alla loro scadenza in percentuali proporzionali all’investimento e al tasso d’interesse sugli stessi.

La differenza fondamentale si riflette nel diverso andamento del mercato finanziario delle azioni e dei bond, che non sempre si riflette. Nelle ultime settimane, infatti, i due non corrispondono alla perfezione: il mercato finanziario negli ultimi mesi è, infatti, costretto a fronteggiare una contraddizione. Da un lato il mercato azionario, in particolare Wall Street, è ritornato a ridosso dei massimi storici; dall’altro il tasso dei rendimenti, specialmente quelli americani, si mostra appena vicino alla curva degli ultimi dieci anni.

La discrepanza dei dati provenienti dal mercato azionario e da quello delle obbligazioni rendono appena un’idea della fondamentale distinzione tra i due e della conseguente attenzione che gli investitori devono prestare a entrambe le realtà.

Il processo di informazione, e tradingcenter.it lo mette fin da subito in chiaro, non si esaurisce mai, e l’investimento proficuo è sempre quello che parte da una attenta analisi di tutti i fattori disponibili.

Per maggiori informazioni: www.tradingcenter.it/

Riccardo