Perchè il finocchio fa bene

2 years ago

finocchioNote da molti secoli, le proprietà del finocchio continuano ad essere motivo di discussione tra gli esperti di tutto il mondo. Questo ortaggio viene oggi particolarmente apprezzato per la sua capacità di regolare le attività dell’intestino, migliorando anche la digestione.

Una tisana di finocchio depura l’organismo, sfiamma il colon e allontana lo stress, aiutando a contrastare anche l’insonnia. Assumendone circa 2 o 3 tazze al giorno gli effetti benefici non tarderanno certo a mostrarsi.

Sia sottoforma di infuso, cotto, crudo o utilizzato come ingrediente per la creazione di piatti, le benefiche proprietà del finocchio si faranno sempre sentire. Secondo alcuni studi questo vegetale contiene delle sostanze capaci di alleviare gli spasmi e i dolori muscolari, alleviando anche i fastidi del periodo mestruale e quelli che derivano da cefalea e emicrania.

I nutrizionisti ne consigliano il consumo anche a coloro che seguono una dieta ipocalorica. Per ogni 100 grammi di finocchio, troviamo solo 9 Kcal. Da non sottovalutare poi l’effetto calmante e quello di eliminare i gas intestinali. Un mix di fibre solubili e insolubili vanno a rallentare l’assimilazione degli zuccheri, dei quali comunque il finocchio è povero.

Le proprietà del finocchio vengono comunque bilanciate da alcuni effetti collaterali, i quali sono davvero molto lievi. Oltre a possibili intolleranze e allergie personali, l’uso sconsiderato di finocchio può causare infiammazioni all’intestino. Il principale responsabile è l’olio essenziale contenuto al suo interno. Anche il suo estratto secco ha controindicazioni se assunto in corrispondenza ad alcuni antibiotici, questo perché ne andrebbe a sminuire gli effetti.

Admin