Prefisso 070: di quale città è? Come capire se è un numero commerciale?

4 days ago

Lo 070 è il prefisso del distretto di Cagliari, che comprende la città e la provincia del sud della Sardegna, che comprende 83 comuni. Alcuni conosceranno questo prefisso, per vi di telefonate di telemarketing. Ma come capire la differenza tra un numero commerciale ed uno privato, con questo prefisso?

La città di provenienza dello 070

Nel 2017, la nuova Legge di Bilancio ha integrato una regolamentazione riguardo ai call center, mettendo a disposizione un elenco di prefissi telefonici per capire se il numero per intero è pubblicitario. L’anno seguente, il Garante per le Comunicazioni stabilì, tramite una legge, quali erano i prefissi specifici dei call center.

Di questo numeri, il prefisso 0843 è per le indagini statistiche, ma non comprende l’Istat, mentre lo 0844, è proprio per le telefonate commerciali.

Lo 070 corrisponde alla provincia di Cagliari, che si estende anche a località come Assemini, Elmas, Monserrato, Uta, Villa San Pietro, etc. L’elenco dei comuni con questo prefisso, sono, comunque, disponibili online. Molti utenti, tuttavia, lo hanno identificato come un numero call center per scopi pubblicitari, soprattutto in riferimento all’energia elettrica. Come fare allora, a distinguere, un numero privato da quello pubblicitario?

Come distinguere i numeri privati e non

Non c’è un vero e proprio metodo esatto per capire come distinguere i numeri con prefisso 070 da quelli pubblicitari a quelli privati. La cosa migliore, con l’aiuto di internet, è verificare sui siti per riconoscere i numeri, nei quali vengono indicati quelli pubblicitari o, peggio ancora, truffaldini.

Dopo aver capito quali sono i numeri più “molesti”, si possono bloccare, con gli smartphone, tramite delle specifiche app di blocco. Se, invece, questo numeri chiamano su rete fissa e non si ha modo di bloccarli con il telefono, si possono comunque segnare su un foglio da lasciare accanto all’apparecchio. In questo modo, si potrà verificare comunque dal displey se è un numero a cui rispondere o no.

Anche se è entrata in vigore una legge contro il telemarketing aggressivo, i suoi effetti non sono stati concretizzati come previsto. Infatti, ora alcuni chiamano persino sulla telefonia mobile, i cui numeri non sugli elenchi pubblici, ma la legge prevede di potersi iscrivere ad un registro, con cui cancellare i consensi precedenti e gli operatori del call center devono indicare come hanno ottenuto i numeri e i dati personali degli utenti.

E possibile anche rivolgersi all’Unione Nazionale Consumatori, per segnalare le telefonate moleste, in modo che si possano riscontrare delle pratiche scorrette da parte di chi usa questi numeri.

Claudia