Prestiti veloci senza garante: come richiederli senza busta paga e garanzie

1 month ago

E’ possibile richiedere prestiti veloci senza garante e senza busta paga lavorativa? La necessità di presentare garanzie concrete da parte dei debitori si dimostra quasi sempre un elemento indispensabile per ottenere qualsiasi forma di prestito personale. In alcuni casi tuttavia è possibile ottenere un finanziamento veloce senza garante. Ma in quali casi? Cerchiamo di scoprirlo insieme in questa nuova giuda.

Prestiti veloci senza busta paga

I prestiti personalizzabili senza garante si rivolgono soprattutto ai soggetti senza una retribuzione fissa. In questo caso l’assenza di un garante e di una busta paga non escludono la necessità di fornire assicurazioni alternative nei confronti dell’istituto di credito. Nella maggior parte dei casi si parla di piccole somme, rientranti all’interno di un importo massimo di 5 mila euro, messi a disposizione del richiedente in poche ore dalla richiesta.

Ma a chi si rivolgono i prestiti personali privi di garanzie tradizionali? Oltre ai soggetti senza stipendio fisso possono essere richiesti da casalinghe, studenti, lavoratori irregolari, lavoratori autonomi, imprenditori, lavoratori autonomi e dipendenti con debiti attivi. 

Le garanzie alternative da presentare

Quali garanzie alternative devono essere presentate in caso di richiesta di un prestito veloce senza garante e busta paga? Tra le opzioni possono essere presentate un garante, o Fideiussore, il quale si impegnerà ufficialmente a risarcire le rate del prestito nell’eventualità di uno scoperto. In questo caso il garante dovrà presentare una buona affidabilità a livello creditizio e l’assenza di segnalazioni presso il CRIF, dove vengono raccolti i nominativi dei cattivi pagatori.

Anche in presenza di un garante l’istituto bancario non è mai obbligato ad accettare la richiesta di un prestito personalizzato. In questo caso è possibile affidarsi ai servizi finanziari online, disponibili sul web. Un altro modo per richiedere un prestito veloce senza garanzie è quello di affidarsi ai prestiti cambializzati. In questo caso il debitore dovrà impegnarsi nel pagamento delle rate tramite cambiali, ovvero un titolo esecutivo, dove in assenza di pagamenti l’istituto di credito è autorizzato al pignoramento dei beni. Il taeg dei prestiti cambilizzati si presenta tuttavia particolarmente alto e poco conveniente.

In alternativa è possibile richiedere un prestito con ipoteca sulla casa. In assenza dei pagamenti delle rateizzazioni l’istituto bancario può impossessarsi a tutti gli effetti dell’immobile. Per i prestiti più piccoli risulta particolarmente difficile poter ottenere un’ipoteca. I prestiti senza busta paga con pegno a garanzia possono essere richiesti in presenza del possesso di beni di valore da presentare come garanzia. Le rendite alternative possono essere presentate come una garanzia sulla richiesta dei prestiti, come gli assegni mensili di mantenimento, i contratti di affitto, rendimenti di capitali.

Serena B.