Tutti i vantaggi di seguire un corso di ginnastica posturale

6 months ago

Mantenere una postura corretta nel corso di tutte le attività della giornata, così come anche durante la notte, è molto importante non solo per l’estetica e il portamento, che di sicuro ne ottengono vantaggio, ma soprattutto per la salute. Una postura sbagliata, non solo influisce negativamente sul fisico, ma può coinvolgere anche lo stato emotivo e l’equilibrio psicologico.

La ginnastica posturale permette di rilassare e sciogliere le tensioni muscolari, riducendo i dolori causati dalle contratture, di favorire la naturale curvatura della colonna vertebrale e, di conseguenza, di prevenire disturbi e patologie dovuti al disallineamento delle vertebre.

I corsi di ginnastica posturale ormai vengono proposti dalla maggior parte dei centri sportivi presenti in Italia, in quanto la richiesta è sempre crescente.

In Lombardia, precisamente a Brescia, l’Associazione sportiva 20Olistici offre lezioni di posturale praticate da insegnanti esperti e qualificati, in grado di seguire i partecipanti lungo un percorso mirato ad ottenere una migliore armonia fisica e, al contempo, un piacevole effetto di relax e di benessere.

I corsi di ginnastica posturale a Brescia sono rivolti a tutti, senza alcun limite di età né necessità di avere praticato attività fisica in precedenza. La ginnastica posturale è infatti costituita da movimenti naturali, la cui finalità è quella di rinforzare le articolazioni e la muscolatura, di migliorare la respirazione e di acquisire un maggiore controllo sia del corpo che dello stato d’animo, riducendo gli episodi di ansia e stress.

Infatti, è bene tenere presente che ottenere una postura corretta significa raggiungere anche raggiungere un maggiore equilibrio interiore e proteggersi dalle tensioni.

Cosa si intende per ginnastica posturale

Sostanzialmente la ginnastica posturale è un insieme di movimenti, eseguiti con armonia e precisione, che consentono di rimediare agli errori causati da posture errate mantenute a lungo nel tempo. Spesso, durante il lavoro, nel sonno e in altri momenti che richiedono una posizione praticamente ferma per diverse ore, si tende ad acquisire una postura sbagliata e scorretta, molto difficile poi da modificare.

Infatti, le posture più corrette spesso non sono le più comode: proprio per tale ragione si tende a prendere posizioni sbagliate ma apparentemente più confortevoli. La ginnastica posturale agisce quindi come tecnica riabilitativa il cui fine sia quello di educare il fisico a riprendere posizioni e movimenti corretti e salutari.

Quali miglioramenti apporta la ginnastica posturale

Se eseguita con regolarità, la ginnastica posturale può comportare diversi vantaggi. Prima di tutto una maggiore elasticità di muscoli e articolazioni, ottenuta grazie alle tecniche di allungamento e agli esercizi mirati a prevenire le contratture. Traggono inoltre vantaggio anche la resistenza cardiovascolare, la coordinazione motoria e l’equilibrio.

In alcuni casi particolari, ad esempio in presenza di lombalgia, cervicalgia e altre manifestazioni dolorose, gli esercizi posturali possono rappresentare un vero rimedio, considerando che nella maggior parte dei casi questo tipo di disturbi deriva proprio da una postura non corretta portata avanti da molto tempo.

Naturalmente, per ottenere risultati eccellenti, gli esercizi devono essere eseguiti perfettamente e costantemente. Anche chi frequenta abitualmente una palestra spesso dà la priorità ad allenamenti di diverso tipo, dal cardiovascolare al potenziamento, tralasciando lo stretching e gli esercizi posturali, che costituiscono invece la base di ogni allenamento calibrato con attenzione.

Quando la ginnastica posturale è eseguita correttamente

Se gli esercizi posturali vengono eseguiti con accuratezza, possono portare ad un ottimo livello di benessere e contribuire ad ottenere maggiore forza e flessibilità muscolare. Per lavorare con efficacia occorre prestare attenzione ad una serie di elementi basilari:

  • eseguire i movimenti con lentezza, al fine di sciogliere le tensioni e di essere consapevoli delle diverse posizioni;
  • coordinare ogni esercizio con la respirazione, evitando di trattenere il respiro troppo a lungo o di seguire un ritmo casuale;
  • cercare di allungare e sciogliere al massimo le articolazioni;
  • incrementare il livello di percezione del corpo e cercare in ogni movimento la massima qualità, evitando le ripetizioni inutili.

Riccardo