Come avvicinare i bambini alla lettura

bambino-con-libroSe tra i tuoi bambini e i libri non è ancora scattata la scintilla, vediamo insieme quali strategie adottare per avvicinare i ragazzi alla lettura.

Quanti genitori regalano ai figli dei libri per Natale o per il compleanno? Molti. Ma non sempre i ragazzini apprezzano.

Ammettiamolo: non è semplice invogliare i bambini alla lettura se hanno la possibilità di fare altre mille cose tra smartphone e playstation, soprattutto, poi, se associano i libri alla noia o ad un’ imposizione.

Certo, sono piccoli e non sanno ancora quanto un buon romanzo possa superare d’intensità e bellezza, un film o un videogame, ma diamo loro l’opportunità di appassionarsi alla lettura tramite qualche piccolo escamotage.

Innanzitutto, racconta loro fiabe sin da bambini che possano capire e assimilare prima ancora che imparino a leggere. Dimostra che ogni testo è un mondo a parte, con tante vicende e personaggi a volte bellissimi altre un po’ meno, ma che nessun racconto può far male davvero a differenza dei film.

Cerca di non imporre mai la lettura: tutti i bambini sono diversi e ognuno risponde agli stimoli diversamente, per cui la lettura non deve essere mai un compito ma un piacevole e leggero hobby.

Abituali ad associare i libri al relax: una buona strategia è isolare il tempo della lettura da quello dedicato ad altre attività. Per esempio la sera, senza altre distrazioni prima di dormire, è il momento giusto per cominciare a leggere un buon libro, così che i piccoletti possano portare le storie lette nei loro sogni.