Come capire se gli occhiali Ray Ban sono originali?

Gli occhiali Ray-Ban rappresentano i modelli più cercati e amati dai consumatori, grazie alla capacità del marchio di realizzare prodotti sempre di tendenza, moderni e di valorizzare le montature che rappresentano dei grandi classici, come il modello Aviator che passa di generazione in generazione.

Questo marchio però, non è solo il più amato in Italia e nel mondo, ma è anche il più copiato. A volte risulta davvero difficile capire come riconoscere un occhiale Ray-Ban originale da un falso, soprattutto se le montature sono realizzate in maniera quasi perfetta.

All’interno di questo articolo potrai scoprire alcuni dei trucchi più efficienti per comprendere se gli occhiali Ray-Ban da vista o da sole sono originali o meno. In ogni caso, per avere la certezza di acquistare un prodotto originale, è sempre consigliato scegliere un rivenditore autorizzato Ray-Ban.

Come riconoscere gli occhiali Ray-Ban originali: la guida ufficiale

Sono quattro gli elementi a cui prestare attenzione per comprendere se un paio di occhiali Ray-Ban sono originali o copiati: la confezione, la montatura, il codice e il marchio CE.

Prima di analizzare nel dettaglio questi elementi, è bene ricordare che il marchio stesso consiglia di acquistare gli occhiali Ray-Ban presso i rivenditori certificati.

L’acquisto degli occhiali da vista o da sole nei negozi certificati garantisce la massima protezione del consumatore da eventuali truffe che, oltre al danno economico, non garantiscono un’adeguata protezione degli occhi. Gran parte delle copie non originali Ray-Ban, infatti, sono realizzati con lenti scure senza filtri UV di bassa qualità che dilatano le pupille e nel lungo periodo possono causare dolore e infiammazioni della cornea e della congiuntiva.

Chiarito questo importante punto, ecco un elenco degli elementi da visionare con attenzione per accertare l’originalità degli occhiali:

1.     La confezione degli occhiali Ray-Ban

La confezione originale degli occhiali deve essere completa e avere al suo interno il portaocchiali, il panno e il tradizionale libricino della Ray-Ban. Se la scatola non è originale e uno di questi accessori manca, molto probabilmente si va incontro ad un falso.

Il logo presente sulla confezione e sul panno fornito per la pulizia delle lenti deve essere nitido, al lato della confezione si trova un adesivo che indica il modello e la fabbrica di produzione. Sulla scatola è sempre riportata una dicitura che attesta il 100% di protezione delle lenti dai raggi UV e il nome del marchio.

2.     I dettagli della montatura

La montatura originale Ray-Ban presenta nella parte interna dell’asta sinistra un codice che identifica il numero del modello e il colore, con le lettere iniziali RB. Sul sito ufficiale del marchio è possibile inserire il codice per verificare che questo corrisponde esattamente al modello di occhiali prodotto.

Nell’asta destra, invece, all’interno è inserito il luogo dove è stato prodotto quello specifico modello “Made in Italy” o “Made in China” accompagnato dalla marcatura europea CE e il logo che certifica la tipologia di lente.

Il logo ufficiale della Ray-Ban è riportato sia sulle lenti che sui naselli e la posizione del logo varia in base alla tipologia di occhiale, ad esempio: sulle lenti degli occhiali da sole il logo è riportato sul lato destro, mentre sulle lenti degli occhiali da vista il logo è posizionato sul lato sinistro.

3.     Tutte le diciture presenti sui Ray-Ban

Tutti gli occhiali Ray-Ban originali riportano informazioni specifiche che certificano l’originalità del modello:

  • Il numero del modello presente all’interno dell’asta sinistra;
  • La descrizione del modello;
  • Il numero che descrive l’ampiezza della lente e della lunghezza del ponte;
  • Il codice che descrive la tipologia di lente.

Una volata appurati tutti questi aspetti potrete essere certi di aver acquistato un modello originale.