La realizzazione della lapide funeraria: come decorarla?

Nel momento in cui qualcuno a noi molto caro viene a mancare, risulta automatica l’organizzazione di un momento di raccolta per i cari. Il funerale infatti è occasione per ricordare il caro, tra amici e parenti, non per forza in tono triste e luttuoso. La lapide funeraria in questo meccanismo ha un ruolo importante, è un punto di riferimento dove esprimere il lutto ed il ricordo di un defunto. Ma come si effettua la scelta della decorazione di una lapide? la scelta degli accessori utili per la decorazione della lapide, come vasi, lampade votive, portafiori o foto su porcellana accompagna l’intera composizione dell’epigrafe. Conoscere i prodotti più impiegati per la realizzazione e decorazione della lapide funeraria è alla base della buona riuscita di una celebrazione funebre. Immancabili sono:

  • Le vaschette portafiori;
  • Lettere e numeri per l’epigrafe sui monumenti;
  • Cornici portafoto;
  • Lampade votive elettriche e a cero;
  • Targhe, pergamene e libri su cui viene impiegata l’incisione o la dedica;
  • Croci o crocifissi;
  • Decori floreali;
  • Borchie e staffe.

Le lettere per le lapidi

Le lettere e i numeri per le lapidi possono essere impiegati per la composizione di nomi e delle date di nascita e morte. Molto spesso è il bronzo ad essere impiegato per le lettere e, la famiglia di font utilizzata è l’italic. Nonostanta l’eleganza del corsico, anche lo stile romano viene utilizzato, per dare solennità al momento funebre. In generale anche l’acciaio viene impiegato, insieme al vasto uso della porcellana. Le lettrere sono di tantissime dimentioni e, solitamente, sono usate per il nome di famiglia all’ingresso delle cappelle gentilizie.

Le lettere sulle lapidi vengono applicate per mezzo di due pioli, posizionati nella parte posteriore di ogni lettera: dopo aver realizzato dei piccoli pioli nella parte posteriore di ciascuna lettera, quasta viene fissata con mastice sul marmo.

La cornice e la foto di porcellana

La cornice portafoto per la lapide può essere in differenti materiali e forme e, la foto in sè, può essere sia a colori che in bianco e nero. Spesso una foto è tutto quello che rappresenta veramente il defunto, quindi è auspicabile che questa non sia manchevole di un sorriso, ma che riesca ad esprimere al meglio la vitalità di una persona che si ha il piacere di ricordare. Le pompe funebri di Roma, Funerali Roma, si impegnano quotidianamente nello svolgimento del loro lavoro e nella valorizzazione di tutti coloro che non ce l’hanno fatta. Dare dignità ad un defunto nel giorno del suo funerale, non è sempre facile, perché spesso bisogna dare adito a noiose pratiche legali. Nonostante ciò, le onoranze funebri sanno sempre come dare supporto e gradevole assistenza.